L'I.I.S.S. 'Galilei'

In quest'area si forniscono informazioni sui due plessi dell'I.I.S.S. 'Galilei': dopo brevi cenni sulla loro storia, si illustrano i piani di studio, si descrivono le risorse strutturali ed umane, si forniscono i POF degli ultimi anni scolastici. Navigando nel menù di destra si attraversano le sezioni relative ai diversi ambiti tematici; il modulo di sinistra consente di leggere il PTOF 2016-19 in formato sfogliabile.

Trovaci sulla mappa

 

 

L’I.I.S.S. “Galilei” di Manfredonia, istituito a partire dall’anno scolastico 2012-13 a seguito dell’accorpamento del Liceo Scientifico “Galilei” e del Liceo Classico “Aldo Moro”, accoglie studenti di Manfredonia, Mattinata, Monte Sant’Angelo e Zapponeta. L’Istituto è ben radicato sul territorio, nel quale opera da più di mezzo secolo, ed offre i servizi di una scuola qualificata preparando generazioni di giovani ad affrontare con successo gli studi universitari e l’inserimento nel mondo del lavoro. Da settembre 2016 i due Licei già associati, a seguito di Delibera provinciale n.178 del 19 agosto 2016­­­­­­­­, stati collocati nella medesima sede di via dei Mandorli. L’istituto si sviluppa su tre livelli collegati da rampe di accesso , da un ascensore e da una scala esterna di sicurezza. Presenta all’interno una vasta hall intorno alla quale sono dislocati al piano terra, alcune aule, alcuni laboratori, l’aula Magna, la Sala Docenti, l’Ufficio Dirigenza, l’Ufficio del DSGA, l’ufficio dei Collaboratori del D.S., gli ambienti di segreteria, la biblioteca d’istituto. Sugli altri due piani trovano posto le altre aule ed altri laboratori. All’esterno vi è un ampio cortile con un parcheggio per i motocicli e per le macchine.

La situazione demografica e socio-economica di questo territorio è contrassegnata da una serie di cambiamenti nella struttura produttiva, nello sviluppo urbanistico, nelle offerte occupazionali.

La crisi ha creato una situazione difficile e solo negli ultimi tempi sono stati individuati nuovi percorsi produttivi, che devono essere ancora verificati. Il tessuto economico resta fragile, anche alla luce delle trasformazioni che sono avvenute nei settori tradizionali dell’economia di Manfredonia: pesca, agricoltura, turismo.

Negli ultimi anni, tuttavia, è divenuta sicuramente più ricca l’offerta culturale e sono aumentati i luoghi di aggregazione sociale e culturale:

- Teatro Comunale “Lucio Dalla”, che ospita una stagione di prosa di rilievo nazionale, organizza laboratori teatrali, la rassegna del teatro nelle scuole ed altre occasioni di incontri culturali e di partecipazione;

- Cine-Teatro San Michele, l’unico cinema sopravvissuto nell’area comunale, che organizza cineforum, rassegne sia di spettacoli teatrali in vernacolo, sia di cinematografia d’essai; la presenza, inoltre, sul territorio di altre compagnie teatrali permette a numerosi giovani di fare esperienze dirette di recitazione;

- Laboratorio Urbano Culturale (ex Mercato Ittico), il quale ospita attività formative nei settori delle arti visive e fornisce ai giovani consulenza e sostegno nella progettazione e realizzazione di attività culturali innovative (musica, laboratori d’arte, dibattiti, etc.); esso offre, inoltre, un servizio gratuito di consulenza psicologica, avvalendosi di personale specializzato e strutture che collaborano direttamente con le istituzioni scolastiche del distretto;

- Biblioteca Civica comunale, che, con l’auditorium e varie sale per esposizione, ha raddoppiato i suoi spazi e ha potenziato le sue offerte culturali attraverso l’archivio storico e la mediateca;

- Polo Museale, costituito da alcune sedi espositive e aree archeologiche in via di completamento, di cui sono già aperte al pubblico l’area del parco archeologico di Santa Maria di Siponto (“le Basiliche”) e gli Ipogei Capparelli; è in corso di allestimento il museo-lapidarium presso l’Abbazia di San Leonardo in Lama Volara.

- Museo Diocesano, di recente inaugurazione, che vede la restituzione alla conoscenza di reperti della Basilica paleocristiana di Siponto, la cronotassi dell’antica Diocesi Sipontina e la preziosa collezione di tele e di paramenti sacri del cardinale Orsini;

- Sala Vailati, divenuta sempre più un valido punto di riferimento attraverso l’organizzazione di manifestazioni quali il “Maggio della cultura cristiana” ed analoghi incontri tesi all’approfondimento critico ed aperto di tematiche di vasto interesse, specialmente in ambito filosofico, teologico, letterario e sociologico.

In un tale contesto, l’Istituto è proiettato a stabilire nuove possibilità di operare al fine di:

 

    • stimolare gli studenti a partecipare alla vita sociale e culturale del territorio;

    • dialogare con le offerte culturali della città per comprendere le esigenze dei giovani e dare ad essi una preparazione culturale più approfondita;

    • accogliere, ascoltare, valorizzare, incoraggiare l’elaborazione critica degli studenti;

    • guidare i giovani a costruire rapporti orientati alla conoscenza, al rispetto, al confronto e alla valorizzazione di culture diverse;

    • favorire esperienze di comunità, di solidarietà, di amicizia.

Seguici su Facebook

Statistiche

Contatore siti

Abbiamo 92 visitatori e nessun utente online

Albo on line

albo on line

 

Scansiona il QR Code

icona qr code

Go to top