Rispondi al Questionario per la rilevazione dei bisogni formativi nell'ambito del PNSD

►Visualizza risposte al Questionario

 

 

Il Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD) è il documento di indirizzo del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca per il lancio di una strategia complessiva di innovazione della Scuola italiana e per un nuovo posizionamento del suo sistema educativo nell’era digitale. Si tratta di un pilastro fondamentale della legge 107/15 e fornisce una visione operativa incentrata sull’innovazione del sistema scolastico e le opportunità dell’educazione digitale.

Clicca sull'immagine per ingrandirla

A partire dalle progettualità già avviate e delle potenzialità esistenti, il Piano si articola in quattro passaggi fondamentali:
1. strumenti,
2. competenze, contenuti,
3. formazione,
4. accompagnamento.
Per ognuno sono individuati obiettivi 'critici' ma raggiungibili, collegati ad azioni specifiche in grado di consentire un miglioramento complessivo di tutto il sistema scolastico.

►Leggi il testo completo del PNSD
►La buona scuola digitale
►Il PNSD in 35 punti
►Presentazione PNSD

 

L’Animatore Digitale (azione #28 del PNSD) è un docente che, insieme al Dirigente Scolastico e al DSGA, ha il compito di coordinare la diffusione dell’innovazione digitale nell’ambito delle azioni previste dal PTOF e le attività del PNSD.
Individuato dal Dirigente Scolastico di ogni Istituto, l'A.D. è fruitore di una formazione specifica affinché possa (rif. prot. n.17791 del 19/11/2015) ''favorire il processo di digitalizzazione delle scuole nonché diffondere le politiche legate all'innovazione didattica attraverso azioni di accompagnamento e di sostegno sul territorio del piano PNSD''.
Si tratta quindi di una figura di sistema e non di supporto tecnico (su quest’ultimo infatti il PNSD prevede un’azione finanziata a parte per la creazione di un Pronto Soccorso Tecnico, la #26, le cui modalità attuative devono ancora essere dettagliate).

►Chi è l'Animatore Digitale?

La legge 107/15 prevede che dal 2016 tutte le scuole inseriscano nei Piani Triennali dell’Offerta Formativa azioni coerenti con il Piano Nazionale Scuola Digitale per perseguire i seguenti obiettivi:

- sviluppo delle competenze digitali degli studenti;
- potenziamento degli strumenti didattici-laboratoriali necessari a migliorare la formazione e i processi di innovazione delle istituzioni scolastiche;
- adozione di strumenti organizzativi e tecnologici per favorire la governance, la trasparenza e la condivisione di dati;
- formazione dei docenti per l’innovazione didattica e lo sviluppo della cultura digitale;
- formazione del personale amministrativo e tecnico per l’innovazione digitale nella amministrazione;
- potenziamento delle infrastrutture di rete;
- valorizzazione delle migliori esperienze nazionali;
- definizione dei criteri per l’adozione dei testi didattici in formato digitale e per la diffusione di materiali didattici anche prodotti autonomamente dalle scuole.

Il Miur chiede alla figura dell’Animatore Digitale di poter sviluppare progettualità sui seguenti ambiti:

1. Formazione interna: stimolare la formazione interna alla scuola sui temi del PNSD, attraverso l’organizzazione e la coordinazione di laboratori formativi favorendo l’animazione e la partecipazione di tutta la comunità scolastica alle attività formative.

2. Coinvolgimento della comunità scolastica: favorire la partecipazione e stimolare il protagonismo degli studenti nell’organizzazione di attività, anche strutturate, sui temi del PNSD, anche aprendo i momenti formativi alle famiglie e ad altri attori del territorio, per la realizzazione di una cultura digitale condivisa.

3. Creazione di soluzioni innovative: individuare soluzioni metodologiche e tecnologiche sostenibili da diffondere all’interno degli ambienti della scuola coerenti con l’analisi dei fabbisogni della scuola stessa, anche in sinergia con attività di assistenza tecnica condotta da altre figure (es. uso di particolari strumenti per la didattica di cui la scuola si è dotata, uso di software didattici, uso di applicazioni web per la didattica e la professione, pratica di una metodologia comune basata sulla condivisione via cloud, informazione su percorsi di innovazione e progetti esistenti in altre scuole e agenzie esterne).

Piano di Intervento dell'I.I.S.S. 'Galilei' per il triennio 2016-19 elaborato dall'Animatrice Digitale d'Istituto Prof.ssa Maria Mondelli ed approvato dal C.d.D. del 5/10/16

 Formazione interna

- Somministrazione di un questionario informativo-valutativo per la rilevazione delle conoscenze e delle competenze tecnologiche dei docenti e per l’individuazione dei bisogni sui diversi ambiti del PNSD (strumenti, competenze/contenuti, formazione, accompagnamento).

- Elaborazione e pubblicazione sul galileionline.gov.it degli esiti dell'indagine conoscitiva e riflessioni sulle azioni da attuare.

- Pubblicizzazione e condivisione delle finalità del PNSD con i Docenti dell'Istituto.

- Produzione e pubblicazione sul galileionline.gov.it di documentazione digitale per l’alfabetizzazione al PNSD d’Istituto.

- Realizzazione di una presentazione esplicativa sulla didattica digitale e sua pubblicazione sul galileionline.gov.it.

- Formazione specifica per l’Animatore Digitale come previsto dalla legge (in fieri: Wikicorso per Animatore Digitale su wikiscuola.it; candidatura al corso  PON 'Per la scuola. Competenze e ambienti di apprendimento' 2014-20. Azione 10.8.4 'Formazione personale su tecnologie e approcci didattici innovativi').

- Partecipazione a comunità di pratica in rete con altri Animatori del territorio e con la rete nazionale (sito MIUR, community scolastiche, social network).

- Attivazione di un percorso di formazione di base aperto ai Docenti dell’Istituto.

- Sperimentazione e diffusione di metodologie e processi di didattica attiva e collaborativa.

- Coinvolgimento di tutti i docenti nell’utilizzo di documentazione e testi digitali e nell’adozione di metodologie didattiche innovative.

- Formazione per studenti e famiglie sulla cittadinanza digitale.

Coinvolgimento della comunità scolastica

- Creazione sul galileionline.gov.it di uno spazio dedicato al PNSD e alle iniziative della scuola per la formazione digitale dei Docenti.

- Coinvolgimento di esperti informatici esterni nei percorsi di formazione.

- Sostegno ai Docenti nell’uso di strumenti informatici, sussidi didattici, software educativi e applicazioni web utili per la didattica e la professione.

- Manutenzione e aggiornamento del galileionline.gov.it.

- Attivazione sul galileionline.gov.it della suite di Google Suite for Education.

- Formazione ai Social Classroom (Edmodo, Moodly, Google Classroom, Fidenia).

- Formazione alle Flipped Classroom e all'uso di strumenti per la realizzazione di blog didattici, digital storytelling,web quiz, test.

- Partecipazione alla comunità di e-twinning.

- Sviluppo del pensiero computazionale e diffusione dell'utilizzo del coding (Programma il Futuro).

- Creazione di un team digitale di sperimentazione di pratiche e approcci innovativi

- Utilizzo di un cloud d’Istituto per la condivisione di attività, della documentazione e la diffusione delle buone pratiche.

- Utilizzo di cartelle e documenti condivisi nel cloud per la formulazione e la condivisione dei documenti: programmazioni, progetti, relazioni finali, azioni del PTOF, modulistica.

- Modernizzazione degli spazi tecnologici, delle reti LAN e WLAN e alla diffusione di ambienti didattici di qualità.

- Integrazione di ambienti di apprendimento per la didattica digitale integrata compatibilmente con i fondi reperiti tramite PON.

- Miglioramento del supporto burocratico alle famiglie, al personale scolastico e migliore gestione dell’URP.

- Realizzazione di open space dedicati all’utenza sui temi del PNSD (cittadinanza digitale, sicurezza, uso dei social network, cyberbullismo).

Creazione di soluzioni innovative

- Partecipazione ai bandi PON 2014-20.

- Messa in opera, attuazione e pubblicizzazione dei bandi PON finanziati.

- Ricognizione e mappatura delle attrezzature presenti nella scuola.

- Coordinamento delle figure tecniche destinate alla manutenzione delle attrezzature della scuola.

- Individuazione e supporto di software open source, in particolare per i computer e le LIM della scuola.

- Creazione di una biblioteca digitale d'Istituto.

- Assicurare, compatibilmente con i fondi a disposizione, al maggior numero di aule tradizionali le dotazioni per la fruizione individuale e collettiva del web e di contenuti per un’integrazione quotidiana del digitale nella didattica.

- Riorganizzazione degli spazi didattici in funzione laboratoriale e implementazione dei sussidi didattici digitali.

- Implementazione dell’utilizzo quotidiano di sussidi tecnologici moderni e funzionali per handicap e BES.

- Impiego di ambienti e dispositivi digitali per l’inclusione o l’integrazione (BES, DSA) in coerenza con la normativa italiana e con il PAI.

- Ottimizzazione dei rapporti con il territorio, in particolare riguardo alle situazione di handicap, disagio e deprivazione.

- Supporto tecnologico ai progetti relativi all'alternanza Scuola-Lavoro.


 

Risorse digitali

ForPuglia15 - Ambito Puglia 015 Formazione 2016-19

 

Formazione Docenti

 

Google Suite for Education

Google Apps for Education

Sfoglia il PTOF 2016-19 (aggiornato a.s.2016-17)

Invalsi e Sistema Nazionale Valutazione

Invalsi

Elenco siti tematici

siti tematici

 

MIUR Social

Seguici su Facebook

Statistiche

Contatore siti

Abbiamo 71 visitatori e nessun utente online

Albo on line

albo on line

 

Scansiona il QR Code

icona qr code

Go to top